Pellegrini di carta

In terra sabauda, nei secoli  XVI , XVII e XVII si intrecciano storie di templari e nobiltà nascenti, pastori e dignitari, artisti e uomini di Fede…

ChaTo è una associazione di volontariato, libera e aperta a tutti, iscritta nel Registro Regionale del Piemonte al n. 92/TO, con lo scopo di promuovere la cultura del territorio e rivalutare i Percorsi Sindonici, i sentieri e le strade attraverso cui, dal XVI secolo, la Sindone fu trasferita per garantirne la sua incolumità.
Un pellegrinaggio storico, artistico e culturale, un cammino alla scoperta di un territorio molto antico… che coinvolge chiunque viva il territorio e voglia scoprire ogni angolo di storia.
L’associazione ChaTo ha ideato i progetti Percorsi Sindonici e Chemins du Saint Suaire, Il Cammino della Sindone ed il Cammino della Sindone a Montevergine. Ha pubblicato una raccolta di appunti, “Pellegrinaggio d’autore ovvero le vie Sindoniche” con testo inglese, “A painter pilgrimage or the ways of the Shroud” con l’aiuto di Richard Snyder, dopo aver ripercorso, dal 2010 al 2015, i valichi ed i sentieri attraverso cui passò la sacra Sindone nel XVI secolo  A seguire è uscita “La lunga trama” la raccolta di appunti sul viaggio della Sindone del 1706 da Torino a Genova.

Storia del Progetto

Camminando da sempre sui sentieri che collegano, in poche ore di cammino, le Valli di Lanzo con Bessans (F) ed avendo nel tempo raccolto copiose testimonianze del passaggio della Sindone attraverso le Terre di Margherita, si è costituita nel 2013 l’associazione ChaTo, acronimo di Chambery Torino allo scopo di ricostruire i Percorsi Sindonici degli anni 1535, 1578 e 1706. Un progetto per ogni percorso… 

 
Statuto di Chato  ft_int_04


ChaTo … in viaggio con la Sindone

ft_int_04… Nostra intenzione proporre un pellegrinaggio tra le testimonianze pittoriche senza doversi spostare dal salotto, anche se sarebbe molto bello pensare, immaginare un interesse da pellegrino che riscopre il percorso “nostrano”. E speriamo di poter contribuire, con la nostra raccolta aggiornata dello stato di conservazione delle opere e delle cappelle sindoniche e mappatura di sentieri, a registrare una tradizione orale di tre valli vicine in linea d’aria ma separate da valichi e lunghe giornate di cammino eppure unite da una sola voce e tradizione da oltre 500 anni e da un evento straordinario: il passaggio della Sindone nel XVI secolo nelle Valli di Lanzo (Percorsi Sindonici) e in Savoia (Chemins du Saint Suaire), la trasferta da Torino a Genova nel 1706 e ritorno (il Cammino della Sindone) e la trasferta da Torino a Montevergine dal 1939 al 1945. Tre progetti targati ChaTo 

Turisti e Pellegrini

Chi vuol conoscere le mulattiere, i sentieri ed i percorsi, gli affreschi o i dipinti, le tante testimonianze del passaggio della Sindone nel 1535 e nel 1578 nelle valli di Lanzo e nel Ducato di Savoia; chi è in vacanza, chi studia, chi è curioso o affascinato; chi inizia un cammino e chi vuol viaggiare…. su internet… sulla carta… con la penna in mano o lo zaino sulle spalle… pellegrini di carta o di scarponi… chiunque è il benvenuto!


A painter pilgrimage

Guardando l’olio su tela della Venera, oggi custodito a Viù, per un attimo, è come sentire il fruscio degli abiti che si sfiorano quasi a posizionarsi per una foto ricordo, o il vociferare durante i lunghi tempi di posa per il ritratto.

ft_hp_09